MOSTRE VIRTUALI

“Rasoi rimeditano speranze” LUIGI LONGOBARDI

Mostra Longobardi

Luigi Longobardi in arte “LuisPak” è un grafico, writer e disegnatore di scenografie e fumetti. I suoi lavori mescolano grafica, design e tecniche contemporanee del disegno. La sua pittura risente dell’influenza di diverse correnti delle Avanguardie di primo Novecento tra cui: surrealismo, futurismo e razionalismo scientifico di Maurits Cornelis Escher. I soggetti che animano le sue tele sono surrealisticamente intrisi di significati meditativi e allucinatori, talvolta sprezzanti, si prendono beffa in maniera ironica della realtà che li circonda. D’altronde il surrealismo di Andrè Breton nel 1924 nacque con questo intento: quello di affermare la preminenza della parte irrazionale e prerazionale dell’uomo sulla ragione, manifestandosi in seguito alla sfiducia nella ragione umana come mezzo di spiegazione di una natura non più semplice ed ordinata, ma sconvolta ed angosciata. Le costruzioni impossibili di Luigi Longobardi, come tanti tasselli nel piano e nello spazio, creano geometrie, distorsioni che cambiano forma e prepotenti nei colori accesi, poliedricamente si trasformano. L’azione e il movimento sono altre caratteristiche fondamentali della sua pittura. Spesso il colore e l’impianto grafico hanno il sopravvento sulla definizione delle figure, che sembrano schiacciate dal peso di linee che si intersecano e si intrecciano tra loro. L’uso della carta sottratta ai quotidiani, origina dei collage di sapore cubista, introducendo all'interno di atmosfere oniriche e surreali, una realtà amara e resa ancor più carica d’umorismo dai fantasiosi personaggi che sembrano uscire da un film o da un fumetto. L’originale modus pingendi di Luigi Longobardi è lo specchio riflesso del suo mondo interiore che medita sulle brutture del mondo metropolitano fatto di ossessioni, delusioni e paure.

Annamaria Parlato

BIOGRAFIA DELL'ARTISTA

Luigi Longobardi realizza le proprie opere anche su commissione e molte sono state esposte in mostre collettive e personali.

Per informazioni scrivere a: luigilongobardi@elementicreativi.it o visitare il sito dell'artista.

Se la mostra è stata di tuo gradimento lascia un "pensiero" nel GUESTBOOK

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.