288841_1898913997011_2304767_oPamart è l’acronimo delle iniziali di Annamaria Parlato con la parola Art, nel senso di fusione con la cultura e l’arte. Attraverso la solida preparazione in materie artistico-culturali cerco di cercare soluzioni innovative che rendano il momento culturale un’esperienza unica e significativa.

La figura del consulente e del progettista culturale viene indicata da molti come la nuova professione del terzo Millennio. Il mio obiettivo è quello di offrire criteri, metodi, procedure che aprono nuove possibilità di interconnessioni costruttive tra i sistemi culturale-turistico-sociale-economico e della formazione.

In un momento così critico per il Bel Paese, Pamart è pronta alle sfide ed a ridare la giusta dignità ad un settore spesso dimenticato e sottovalutato.

Il mio motto è: «diffondi l’arte e non metterla da parte».

Pamart è il primo studio professionale di ambito culturale sorto in Costiera Amalfitana e in provincia di Salerno a partire da 1 febbraio 2013, ma con ottimi riscontri di critica e di pubblico a partire da marzo 2012, quando fu lanciata l’idea.

Sin dai tempi dell’università, ho iniziato a maturare l’intenzione di realizzare un progetto che intendesse valorizzare le risorse culturali italiane“. È da questa smisurata passione per l’arte e la cultura che nasce Pamart, superando timori e sfidando le difficili sorti economiche che stiamo vivendo.

Pamart attraverso progetti, iniziative, consulenze culturali, collaborazioni con le realtà locali costituite e non, vuole diffondere la conoscenza, la promozione e la valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Campania e non solo.

L’obiettivo dunque di Pamart è quello di puntare, da un lato alla vocazione del territorio, alle caratteristiche distintive dell’identità locale e d’eccellenza, dall’altro di concepirlo come un insieme di risorse tra loro collegate, che necessitano di una gestione coordinata.

Comments are closed.